SOA categoria OS 22 (impianti di potabilizzazione e depurazione)

Il futuro presenta interessanti prospettive per le aziende in possesso della qualifica OS 22: ecco perché

Quando gli imprenditori edili sentono parlare di categorie SOA a qualificazione non obbligatoria, talvolta commettono l’errore di trascurarle: d’altronde, perché investire risorse per ottenerle se i lavori compresi in queste possono essere realizzati anche senza possederle?

In realtà, come abbiamo spiegato già in tanti altri articoli, il discorso è più complicato. L’attestazione SOA, infatti, viene richiesta sempre più spesso anche da committenti privati che, prima di affidare interventi ad aziende che non conoscono, vogliono avere la garanzia di verificare che siano in possesso della relativa qualifica, così da avere la certezza che i lavori verranno condotti con perizia e attenzione.

Inoltre, la normativa in materia di SOA non è immune da modifiche: ce ne sono già state diverse e la possibilità che una delle categorie sopra citate divenga obbligatoria è sempre dietro l’angolo. Soprattutto quando si tratta di qualifiche con un valore aggiunto legato al modo in cui stiamo organizzando il mondo del domani, in base alla crescente attenzione per l’ambiente che ci circonda, come la OS 22.

Nel seguente articolo spiegheremo qual è il potenziale di questa categoria per il presente e, soprattutto, per il futuro.

Leggi anche: SOA categoria OS 13 (strutture prefabbricate in cemento armato)

OS 22: le prospettive future per i lavori compresi in questa categoria

La OS 22 è una categoria SOA che “Riguarda la costruzione, la manutenzione o ristrutturazione di impianti di potabilizzazione delle acque e di depurazione di quelle reflue, compreso il recupero del biogas e la produzione di energia elettrica, completi di ogni connessa opera muraria, complementare o accessoria, puntuale o a rete”.

Si tratta di opere di grande interesse, una caratteristica piuttosto evidente per quanto riguarda gli impianti di potabilizzazione che, in alcune zone del Paese, sono indispensabili per garantire l’approvvigionamento di acqua alle abitazioni.

Tuttavia, non va sottovalutata l’importanza delle strutture dedicate alla depurazione delle acque reflue. Queste, infatti, hanno lo scopo di diminuire l’impatto ambientale delle attività umane (sul suolo, sui fiumi, sui laghi e sui mari), un obiettivo profondamente sentito dall’opinione pubblica e dalle stesse autorità, come dimostrano le iniziative politiche intraprese in questa direzione da diversi anni.

Nulla fa pensare che in futuro questo trend debba cambiare direzione: anzi, con ogni probabilità gli interventi volti alla riduzione dell’impatto ambientale delle attività umane saranno sempre più incisivi e capillari, con un conseguente aumento dei relativi lavori pubblici dati in appalto.

Per questo motivo (ma non solo, come vedremo nel prossimo paragrafo) la categoria OS 22 rappresenta un ottimo investimento per il presente e per il futuro per tutte le aziende che operano nella costruzione e nella manutenzione degli impianti di potabilizzazione e di depurazione.

Vista dall'alto di un impianto per la potabilizzazione delle acque reflue

Perché la categoria OS 22 può essere lo strumento ideale per inserirsi nel progetto di transizione ‘verde’ portato avanti dai Paesi europei

Rimanendo nel campo dell’attenzione alla cura dell’ambiente, uno dei temi più discussi degli ultimi anni riguarda la svolta energetica ‘green’ intrapresa dai Paesi dell’Unione Europea.

L’obiettivo è chiaro: ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera tramite una svolta nei sistemi di produzione dell’energia, aumentando la quota di quella ottenuta da fonti rinnovabili e abbandonando gradualmente l’utilizzo di fonti inquinanti come i combustibili fossili.

Chi pensa alle risorse rinnovabili, di norma immagina grandi centrali solari, file di pale eoliche, imponenti impianti idroelettrici e via dicendo. Tuttavia, c’è un’altra fonte di energia green che potrebbe rappresentare una preziosissimo bene per il futuro: è il biogas.

Si tratta di un composto aeriforme ottenuto dalla fermentazione di materiali organici di scarto ed è una risorsa sulla quale si sta puntando sempre di più, anche per motivi legati ai problemi di approvvigionamento energetico che si fanno via via più acuti.

Ti chiedi perché ti sto parlando di tutto questo?

È semplice: perché è molto probabile che nei prossimi anni si investano sempre più risorse a vantaggio delle strutture di produzione del biogas, come gli impianti per il recupero di questo combustibile rinnovabile. E questi ultimi, come hai potuto leggere nel primo paragrafo, sono compresi nella categoria SOA OS 22.

Ecco perché puntare su questa qualifica può essere una mossa strategica azzeccatissima per adattarsi alle nuove politiche green e sfruttare le occasioni che, molto probabilmente, caratterizzeranno il settore degli appalti pubblici negli anni a venire.

Leggi anche: SOA categoria OS 9 (impianti per la segnaletica luminosa e la sicurezza del traffico)

In conclusione

In questo articolo ti ho spiegato quali sono le prospettive future in ambito di lavori compresi nella categoria SOA OS 22.

Adesso che abbiamo chiarito quali sono i benefici per le aziende che possiedono questa qualifica, se hai un’azienda che si occupa di lavori compresi nella OS 22, probabilmente ti sarai reso conto del suo valore e di quanto sarebbe conveniente sfruttarlo a tuo vantaggio.

Perché non concretizzare questa ipotesi richiedendo subito l’attestazione SOA?

Fallo adesso e non preoccuparti delle complessità dell’iter burocratico necessario per ottenerla: puoi rendere tutto molto più semplice rivolgendoti ai professionisti di SOAsemplice.

Contattaci subito ed esamineremo il tuo caso specifico, valutando se sei già in possesso dei requisiti richiesti per la certificazione SOA e supportandoti con la nostra esperienza lungo il corso dell’intero procedimento.

Chiedi subito un preventivo gratuito: ti aspettiamo!

Se vuoi approfondire tutto ciò che riguarda l’attestazione SOA e rimanere sempre aggiornato sulle novità in materia, ti invitiamo a seguire il canale YouTube di SOAsemplice. Clicca sull’immagine qui sotto per vedere il nostro video di presentazione.

Video di presentazione del canale YouTube di SOAsemplice

Compila il modulo qui sotto con i tuoi dati

CONTATTACI